"Bisogno speciale o Educazione precoce?" Intervista ad Ermanno Tarracchini

Bisogno speciale o Educazione precoce?

Intervista ad Ermanno Tarracchini, (associazione scuolaamicadeibambini di Carpi-Modena) da parte dell'emittente TRC Modena, sul Metodo Montessori del 18 Dicembre 2013

Educare precocemente …Significa “pensami adulto, sano, integro..” significa “aiutami a fare da solo”. Significa passare dall’ottica del disturbo, del bisogno speciale e dalla logica della dispensa, all’ottica del bisogno-diritto da soddisfare e alla logica di un’educazione precoce con nuovi approcci e riferimenti culturali, pedagogici e scientifici. Per un’educazione che non preceda ma che “segua il bambino.”

Ripartire, allora, dall’approccio di una pedagogia scientifica antropoevolutiva che tenga in giusta considerazione il fatto che il piccolo della specie umana pensa con le mani e con le gambe. Dunque la storia di quello studente, la storia della sua mano, “organo dell’intelligenza” delle sue gambe, la storia del suo cervello, per porsi la domanda: quali opportunità di “assorbire” ha avuto quella sua mente “assorbente” a partire dai primi mesi di vita? Quali opportunità ha e quali possiamo offrirgli adesso?

Da alcuni anni si è diffusa nel territorio modenese un’attenzione particolare al metodo Montessori che ha portato a diversi incontri con esponenti di rilievo del mondo montessoriano, esperti ( come Grazia Honegger Fresco allieva diretta in uno degli ultimi corsi tenuti a Roma da Maria Montessori stessa) e con altri docenti all’interno dei 5 incontri tenuti a Modena, nei mesi di Ottobre e Novembre, per la diffusione del pensiero montessoriano: incontri che hanno suscitato grande interesse ed hanno riscosso grande successo di partecipazione, organizzati dall’associazione Scuolaamicadeibambini (all'interno dell'Associazione ci sono attualmente due gruppi attivi: uno su Modena, che si è dato il nome Modenamontessori e che ha creato un ulteriore blog locale, oltre a quello dell'Associazione e uno su Carpi-Unione Terre d'Argine) in collaborazione con l’assessorato alla pubblica Istruzione del comune di Modena Adriana Querzé.

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie