Bosco Monumentale del Sasseto: un bosco da fiaba

"Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà." Bernardo di Chiaravalle

#LAZIO #Natura Torre Alfina (VT) ✅Il Bosco Monumentale del Sasseto: un bosco da fiaba.

La fitta vegetazione, attraversata da eleganti sentieri lo fa assomigliare a un bosco incantato, un luogo fatato dove il tempo si è fermato e la natura ha preso il sopravvento. Al suo interno ci sono alberi giganti, così nodosi e contorti da sembrare streghe immobilizzate da un incantesimo. Per così tanta bellezza è stato definito dal magazine Swide, "Uno dei 20 luoghi incantati d’Italia" e il National Geographic lo ha definito "Il bosco di Biancaneve" Il parco ha una superficie di circa 61 ettari di terreno, con maestosi alberi secolari alcuni esemplari superano i 25 metri di altezza e diametro di oltre 1 metro; roveri, cerri, faggi e agrifogli pronti a convivere con la presenza di rocce laviche che si sono formate in seguito alle numerose esplosioni del vulcano Volsino avvenute circa 300.000 anni fa. Anche la fauna è notevolmente presente. Oltre a 35 specie di uccelli nidificanti (sparviero, picchio, falco pecchiaiolo, tortora, ghiandaia ecc.), sono presenti mammiferi (capriolo, ghiro istrice ecc.), rettili (colubro liscio d’Esculapio) e anfibi (salamandrina dagli occhiali). Sentieri ponticelli, terrazze e anfiteatri naturali rendono l'escursione al parco un esperienza unica.

▶ STORIA Edoardo Cahen, banchiere belga di origine ebraica, acquistò nel 1880 una parte del borgo, il castello e una vasta tenuta comprendente il bosco intorno. Grazie al denaro guadagnato per la lottizzazione del quartiere Prati, nella Roma appena eletta capitale del Regno d'Italia Edoardo ristrutturò radicalmente il castello e decise di creare quell' intreccio di percorsi nel meraviglioso bosco sottostante. I sentieri e muretti a secco furono eseguiti in armonia con la natura circostante ad eccezione del piccolo mausoleo in stile neogotico che il “marchese di Torre Alfina” volle dedicarsi e dove tutt'ora riposa.

▶CURIOSITÀ Il regista Matteo Garrone lo ha utilizzato come location del film "Il racconto dei racconti" Cahen avesse ereditò il titolo di conte dal padre ch lo ottenne dal re Vittorio Emanuele II per aver finanziato, unico tra i banchieri europei, il risorgimento italiano.

▶INFO Il bosco monumentale è proprietà privata, ma liberamente accessibile al pubblico, con la possibilità di avvalersi di una guida ▶️ NEI DINTORNI https://www.facebook.com/groups/DOMENICADOVE/permalink/2031769457041958/ (foto web)

https://www.facebook.com/groups/DOMENICADOVE/permalink/2153181568234079/

!["Troverai più nei boschi che nei libri...](https://cdn15.sharefile32du43232.online/0/troverai-piu-nei-boschi-che-nei-libri-1.jpg ""Troverai più nei boschi che nei libri...")!["Troverai più nei boschi che nei libri...](https://cdn15.sharefile32du43232.online/0/troverai-piu-nei-boschi-che-nei-libri-2.jpg ""Troverai più nei boschi che nei libri...")!["Troverai più nei boschi che nei libri...](https://cdn15.sharefile32du43232.online/0/troverai-piu-nei-boschi-che-nei-libri-3.jpg ""Troverai più nei boschi che nei libri...")!["Troverai più nei boschi che nei libri...](https://cdn15.sharefile32du43232.online/0/troverai-piu-nei-boschi-che-nei-libri-4.jpg ""Troverai più nei boschi che nei libri...")!["Troverai più nei boschi che nei libri...](https://cdn15.sharefile32du43232.online/0/troverai-piu-nei-boschi-che-nei-libri-5.jpg ""Troverai più nei boschi che nei libri...")

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie