Come se gli insegnanti non lavorassero a tempo pieno

E di nuovo vuole passare il messaggio che noi insegnanti non lavoriamo a tempo pieno (perché il lavoro a casa con i nostri strumenti e le nostre bollette non conta): https://www.facebook.com/FondazioneAgnelli/photos/a.316685775117867/501532769966499/. Copincollo le mie risposte su Twitter:

Fondazione Agnelli @FondAgnelli 11m #insegnanti,che fare? formazione, incentivi, riconoscimento sociale, carriere differenziate https://on.fb.me/1a2GKI0fbclid=IwAR3Fjqa83iC1NvEIXZYaMxcgx9d5V6QDEUJMC3my4wO-_oX7ZxXKBuZfyq0 @AGavosto su https://www.facebook.com/ilsole24ore/ Anna Rita Vizzari @latiranna @FondAgnelli @AGavosto Cioè chi non sceglie il "tempo pieno" non ha compiti da correggere né programmazioni da fare? Mi pare improbabile. Anna Rita Vizzari @latiranna @FondAgnelli @AGavosto A me pare piuttosto che questa proposta miri a far fare agli insegnanti 36-38 ore di cattedra. Anna Rita Vizzari @latiranna @FondAgnelli @AGavosto Poi, impostato così, è offensivo verso l'attuale orario dei docenti che è pieno (e fatto con risorse domestiche). Che ne pensate?

https://www.facebook.com/FondazioneAgnelli/photos/a.316685775117867/501532769966499/type=3

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie