Controllo dei risultati dell'esame di Stato

Penso, o almeno spero, che l'anno prossimo la smetteremo con questa scemenza!

E spiego in quale senso ho usato il sostantivo "forte" scemenza. Credo che non abbia nessun senso(o, se lo ha, è un senso deteriore, negativo) che una Istituzione dello Stato, l'Università, si distragga dai suoi compiti istituzionali, per "controllare" i risultati degli esami di Stato, conclusione di altri organi dello stesso Stato, esami sostenuti dagli studenti candidati! all'ingresso in Università.....Dice: ma no, l'Università non si distrae, subappalta....Obiezione indegna di una qualsiasi risposta....

Due articoli su LA SICILIA di ieri(dal sito online)

atenei nel pallone L'Udu: basta numero chiuso, intervenga il Consiglio dei ministriUniversità, "pasticcio test" in tutta Italiaprove annullate anche a Messina e PaviaSabato 07 Settembre 2013I FATTI,pagina 9e-mailprint

Studenti alle prese con i test di ammissione all´universitàPavia. Tutto da rifare per i quasi 1.500 candidati che mercoledì scorso si sono presentati nelle aule dell'Università di Pavia per sostenere il test di ammissione al corso di laurea per le professioni sanitarie. Dovranno ripresentarsi perché la prova è stata annullata per una anomalia riscontrata nei quesiti.E pensare che un paio di giorni fa il test era già stato annullato all'Università di Parma. Ieri a Pavia l'Ateneo ha ufficialmente comunicato «l'errore materiale» e che il test non è valido appunto per «un'anomalia» che è stata scoperta nelle 60 domande che componevano l'esame: ciascuna proponeva quattro opzioni di risposta, anziché le cinque previste dal bando dell' Università.Test da rifare, dunque, per i 1.464 giovani (la maggior parte proveniente da Pavia e provincia e gli altri dal resto della Lombardia e da altre Regioni) che tre giorni fa pensavano di sostenere la prova per accedere ai corsi di laurea triennale per le professioni sanitarie: quelle che, una volta conseguite, consentono di svolgere la professione di infermiere o fisioterapista. Ieri tutti hanno saputo che la prova che hanno sostenuto non è valida.L'Ateneo di Pavia in un comunicato ha ricordato che da anni l'incarico di predisporre questi test viene affidato alla società Intersistemi SpA. «Come è possibile - si sono chiesti i candidati dopo aver appreso la notizia dell'annullamento - che gli esperti incaricati di formulare le domande si siano dimenticati di verificare che il bando dell'Università prevedeva cinque opzioni di risposta anziché quattro?. E come mai nessuno ha controllato i fogli dell'esame prima che venissero distribuiti la mattina della prova? ».Sulla vicenda è intervenuta, con il coordinatore nazionale Michele Orezzi, l'Unione degli universitari: «È caos in tutta Italia. Non è ancora stato fatto il test di Medicina - ha detto Orezzi - e il sistema è già in cortocircuito. Ovunque si possa stiamo impostando i ricorsi per far rimborsare gli studenti che hanno sostenuto il test di ogni spesa ma è chiaro che in vista del test di medicina la soluzioni a questi problemi deve essere politica».Orezzi ha quindi affermato che oltre all'annullamento dei test di professioni sanitarie, nuove irregolarità nella somministrazione «si registrano in tanti altri atenei come Pisa, Padova e La Sapienza, oltre a Messina dove nelle ultime ore due intere prove sono state annullate. E in molte altri sedi, da Brescia a Palermo passando per Perugia e Napoli, si stanno segnalando altre irregolarità gravi che potrebbero invalidare completamente i risultati finali». «Ci aspettiamo - ha concluso Orezzi - che una forte presa di posizione sia presa già dal Cdm di lunedì prossimo: è infatti l'ultima possibilità di abolire il bonus maturità che sta andando ad aggravare una situazione già drammatica e aprire finalmente a un percorso di superamento definitivo del numero chiuso».Quanto a Messina, è stata la Commissione giudicatrice per le prove d'accesso ai corsi di laurea in «Farmacia» e «Chimiche e Tecnologie Farmaceutiche» dell'Università di Messina a deliberare l'annullamento delle prove stesse, svoltesi il 5 settembre (279 i candidati per 200 posti disponibili). La ditta cui erano stati affidati la predisposizione, lo svolgimento e le operazioni tecniche di correzione dei test, infatti, ha comunicato che un problema nella stampa delle schede anagrafiche ha creato problemi alla lettura ottica delle schede e, conseguentemente, l'incrocio tra alcuni test e i nomi dei candidati che li avevano compilati.L'Ateneo di Messina manifesta l'intenzione di rivalersi sulla ditta - dichiaratasi già disponibile a rimborsare le spese di viaggio per quei candidati provenienti da fuori città, i quali sosterranno nuovamente la prova - per il risarcimento dei danni. La data delle nuove prove di ammissione (che si terranno nei prossimi giorni sempre nell'ex Facoltà di Farmacia al Polo Universitario dell'Annunziata) sarà resa nota al più presto sul sito dell'Università di Messina.

07/09/2013

Alle prove di ingresso per Lettere e GiurisprudenzaSoftware in tilt, test corretti manualmenteSabato 07 Settembre 2013Prima Catania,pagina 23e-mailprintE' stata una «centista», diligente studentessa, a rendersi conto fra i primi che qualcosa non andava. La sua prova di ingresso nei test di ammissione aveva registrato un punteggio troppo basso per essere vero. Due sms, quattro post sui Fb le hanno fatto scoprire che tanti altri erano nelle sue condizioni: i punteggi elaborati dal sistema automatizzato Scripta (Sistema centralizzato in Rete per l'Informatizzazione delle procedure per i test automatizzati) erano «strani». Prime segnalazioni, prime "minacce" di adire le vie legali fino all'ammmissione, giovedì, da parte dell'Ateneo: «A seguito delle segnalazioni pervenute da alcuni candidati che hanno partecipato alle prove di accesso n. 1, codice F03 (Giurisprudenza) e n. 2, codice O87 (Lettere), la Società che gestisce l'elaborazione dei risultati tramite il software Scripta ha ritenuto opportuno rielaborare tutti i fogli risposte delle due prove in oggetto al fine di accertare e correggere eventuali disallineamenti che si fossero verificati durante la fase di lettura ottica dei moduli. Pertanto, la consultazione dei risultati delle prove in oggetto è stata momentaneamente sospesa e sarà ripristinata non appena ultimata la rielaborazione dei compiti». In pratica, si è dovuto intervenire manualmente su ogni singolo elaborato.Un lavoro certosino che ha dato già i suoi primi frutti. "La Società che gestisce l'elaborazione dei risultati tramite il software Scripta - la notizia è di ieri - rende noto che i candidati possono nuovamente consultare i risultati della prova n. 1 (codice F03 - Giurisprudenza). La consultazione della prova numero 2 (codice O87, Lettere) resta ancora momentaneamente sospesa in attesa della rielaborazione di tutti i fogli risposte».R. J.

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie