"Il piano perfetto": gente che rovina il nostro lavoro

Non ho parole per commentare, resto semplicemente schifato...

Per colpa di gente del genere la categoria e il nostro lavoro vengono svalutati ogni giorno...

È una catena e noi siamo legati a questa catena che ci sta facendo precipitare all'inferno!Basta l'atteggiamento dissennato anche solo di un paio di persone perché gli effetti si ripercuotano sulle sorti di migliaia di professionisti...

Ci vorrebbero regole da rispettare, se non per il rispetto per sé stessi almeno per il rispetto degli altri!

Architetti Milano, con 'Il Piano Perfetto' il progetto è gratuito | tiscali.notizie

Presto anche loro si stuferanno di lavorare gratis

Rispondi al post

Però...

Rispondi al post

Come spiegare ai committenti che osservano che il nostro lavoro vale, che richiede tempo, preparazione, che comporta spese, se poi ci sono quelli che vivendo ancora in famiglia lo offrono gratis?

Rispondi al post

Non capisco il loro obbiettivo...forse perchè è tardi..ma a quale scopo? Per veder realizzati i loro progetti?

Rispondi al post

bhe! non bisogna andare fino a Milano nella nostra "piccola" provincia (benevento) c'è qualcuno che offre servizi simili! il progetto low cost, il progetto discaunt il progetto take away ecc ecc spesso abusivamente!

Rispondi al post

Senza parole... il "giochetto" è semplice, gli basta proporre interventi che richiedano la certificazione di un Tecnico abilitato per "convincere" il cliente ad assumerli e rifarsi degli esigui costi di partenza. Pura e semplice concorrenza sleale. Svendita della professione, in poche parole indegni!!

Rispondi al post

E' una formula fallimentare, vorrei sapere se io,potenziale cliente, sono a Canicati e loro a Milano quanto costa seguire il cantiere. O vorrebbero anche qui farlo trsmite internet? Ma siamo seri, sono i bisognosi di lavoro che si inventano certe fantasie

Rispondi al post

No comment

Rispondi al post

e' per colpa di quelli come loro che non valiamo piu' niente.....praticamente le persone pensano che il nostro sia un hobby non un lavoro con cui campare

Rispondi al post

Non sono nè schifato, nè infastidito nè altro. Sono solo stanco di ripetere le stesse cose da dieci anni e poi di rileggerle scritte da altri. Per me ognuno fa quello che vuole. Non abbiamo nè diritti e, questo punto, neanche regole. Ognuno per se. Committenti compresi. Ed ognuno avrà ciò che si merita. Dopo venti anni di progettazione ne ho viste di tutti i colori. Posso solo dire che sono strafiero di essere il datore di lavoro di me stesso e se il lavoro non c'è, qualsiasi dovesse esserne la causa, io lo cerco anche all'estero. Non posso mica continuare a preoccuparmi di cosa fanno gli altri colleghi o politici che siano. È sempre la stessa storia: ognuno sceglie la propria strada. Certo, diventa sempre più dura per noi che, al contrario di certe categorie, dobbiamo sempre ri-inventarci. Ma io sono fiero di quello che faccio con passione e nessuno potrà mai togliermi l'orgoglio di essere un professionista che va per la sua strada onestamente. Questo è quanto. Se qualcuno ha tempo per regalare progetti ed idee faccia pure. Scelta sua. Non mi preoccupo neanche del fatto che sia giusto o meno. Semplicemente non mi riguarda.

Rispondi al post

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie