Lettera di un bimbo a Gesù

(lettera di un bimbo a Gesù)

Caro Gesù, ho scritto tante volte a Babbo Natale ma non mi ha risposto e tante volte mi ha portato delle cose diverse da quelle che io gli avevo chiesto. Allora ho pensato che è troppo occupato e ho deciso di scrivere a te. Anche tu sarai tanto occupato, ma tu sei Dio e quindi almeno mi ascolti. Gesù, non ti chiedo dei regali perchè so che sei nato povero. Ma non potevi farti almeno una casa al caldo, costruirti un riparo? Era il caso di nascere così, in una notte gelata e dentro una grotta sporca? Almeno potevi pensare a tua mamma e non farla stare al freddo. Io non lo so proprio perchè sei nato povero: Dio è onnipotente, può tutto! Uno che fa i miracoli, come Dio, perchè mai doveva nascere nella miseria? Eppure ti chiamavano re, e io questo non l’ho capito. I re sono pieni d’oro, hanno cose di lusso, e vestiti eleganti. Tu Gesù sei strano, hai proprio deciso di far tutte le cose diverse da come noi le pensiamo. Un’altra cosa che non capisco è perchè dicono che a Natale viene la pace del mondo; non è che qui le cose vanno tanto bene. Io so che ci sono tante guerre e persino i bambini muoiono ancora per le bombe. Tu di che pace parli? Mia mamma dice che sei venuto per salvarci, per questo ti sei fatto uomo per noi. Però allora quando è che ci salvi? Io ho tanta paura dei terremoti e degli uragani e vorrei essere molto sicuro che tu mi salvi, ma come fai? Un bambino che dorme nella mangiatoia come fa a salvare il mondo? Devo crederti? Natale è una bella festa, meno male che sei nato, se no non ci sarebbe. Persino il cielo ti ha festeggiato, difatti la stella cometa ha brillato lassù. E poi sono venuti anche gli angeli. Mamma dice che io ne ho molti accanto; se fossi vissuto allora gli angeli mi avrebbero avvisato di sicuro e io sarei venuto lì a vederti, con i pastori. Mi sarebbe piaciuto vederti, di persona. Se ti avessi conosciuto dal vero, proprio così di persona, io sarei proprio sicuro che ci sei.

Ti saluto adesso. Non so a che indirizzo spedire la lettera e quindi la terrò dentro il mio libro preferito. Tanto tu la vedi lo stesso.

Buon Natale, Gesù

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie