"Non è farina del tuo sacco", i genitori si presentano a scuola e aggrediscono l'insegnante

"Non è farina del tuo sacco". E a scuola scoppia il putiferio: i genitori dello studente, accusato dalla docente di avere consegnato un compito "taroccato", si presentano a scuola e aggrediscono verbalmente l'insegnante che teme anche il "contatto" fisico. Dopo mezz'ora di improperi e parole in libertà, i genitori imbufaliti perché la prof si era permessa di "screditare" l'alunno davanti alla classe vengono messi alla porta dai bidelli. E pochi giorni dopo si beccano una querela. Adesso, l'insegnante - che nel frattempo è stata contattata dai genitori che si sono scusati di quei minuti di "lucida follia" - non sa che fare: ritirare la denuncia o proseguire nell'azione giudiziaria? Anche perché, protagonista dell'ennesima aggressione nei confronti di un docente della scuola pubblica italiana, questa volta, è un servitore dello stato: un poliziotto che rischia di avere la carriera rovinata. Non un semplice cittadino... Ma la mamma insiste sostenendo che la prof "perseguita il figlio". Alla discussione, che si accende, assistono anche altri insegnanti, gli alunni delle altre classi e i bidelli. Ma anche il ragazzino. Dopo oltre venti minuti di batti e ribatti la professoressa fa presente che ha ancora un'ora di lezione da svolgere e invita i genitori a rivolgersi al dirigente scolastico. E il papà dell'alunno perde la testa. "Lei non capisce niente, non capisce neanche l'Italiano, anche se insegna Italiano!", grida in faccia alla docente. E, col dito indice puntato quasi dentro l'occhio della malcapitata, aggiunge: "Stia attenta, io la rovino, lei mi deve ascoltare, io sono un sottufficiale di Polizia". "Mi meraviglio - prova a rispondere la docente - lei dovrebbe rappresentare la legalità!". "Io vengo qui - incalza il genitore infuriato - quando voglio e come voglio e lei mi deve ascoltare perché è pagata per questo". E conclude: "Tanto voi non fate niente, in classe giocate!"..

"Non si permetta di giudicarlo!", se i genitori insultano i professori - Repubblica.it

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie