Ogni cittadino deve avere gli stessi diritti, gli stessi doveri e deve rispettare la legge

Oggi...a scuola alle 12... un minuto di silenzio...un silenzio assordante in ricordo di quelle persone.. di quei bambini annegati... vicino l'isola di Lampedusa. Quei giovani, quelle mamme con in braccio i propri figli che hanno perso la vita, scelto di provare a scappare dalla propria terra... dalle proprie radici, migranti... meno fortunati di noi... qualcuno chiama clandestini... addirittura terroristi... negri... assassini... stupratori... quel qualcuno dovrebbe vergognarsi... e chiedere scusa alla propria coscienza... ma mai lo faranno... queste persone che chiamano Roma "ladrona"... e invece con i soldi pubblici della povera gente hanno comprato i suv.. i diamanti... hanno rubato... azzannato i risparmi e tradito la fiducia di chi credeva in una Italia federalista nel vero senso della nobile parola.Questi personaggi vivono in un limbo amorfo vuoto insapore inodore e agiscono in funzione di un'unica frase stampata nel cervello: "Ca la roba li le mia, mia e guai a Chile ca ma la toca... via, ande via dal me Urtisel".La parola migrante gli provoca solo un'urticante fastidio...io invece credo nella libertà individuale, nella dignità dell'essere umano, la cosa più preziosa per l'uomo.L'essere umano non deve ledere la libertà degli altri individui, deve essere totalmente libero di organizzare direttamente la propria vita a seconda dei propri desideri senza essere sottoposto a vincoli morali, religiosi o sociali. Ogni cittadino italiano nato o immigrato deve avere gli stessi diritti e gli stessi doveri, deve rispettare la legge e vivere secondo quanto stabilito dalla Costituzione Italiana.

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie