Un insegnante vale l'altro! Il concetto pericoloso delle scuole di oggi

Un insegnante vale l'altro! "Un insegnante vale l'altro" è un concetto molto pericoloso che si va affermando nelle scuole. I motivi sono da ricercare nella scarsa o nulla considerazione che viene riposta da parte delle cariche istituzionali e della gente comune nei confronti del mondo della cultura e della scuola. Educare e formare i cittadini per poco più di un migliaio di euro al mese per insegnante è un’operazione economico-finanziaria veramente conveniente sul mercato della domanda-offerta. Pensate quanto costa un giudice, un medico, un dirigente pubblico! Se non ti accontenti sono pronti altri diecimila e più a prendere il tuo posto, chiunque essi siano! Io li ricordo ancora gli insegnanti e le maestre del mio paese,erano stimati e ritenuti unici e irripetibili. Oggi nelle scuole si ha la netta sensazione che tutto ciò che attiene alla persona, alla sua centralità e individualità, sia diventato relativo e generico. E’ relativo aver maturato negli anni esperienze dirette di senso e di valore, è relativo studiare e ricercare metodologie, contenuti e strumenti innovativi, è relativo essere presenti con entusiasmo e impegno ogni giorno a scuola, tutti i giorni, per adempiere al proprio dovere, è relativo darsi, riconoscere e riconoscersi in una comunità scolastica etica, competente, collaborativa. Se non ci sei, non cambia nulla, c’è il supplente, o qualcun altro che ti sostituisce, la vita continua, “morto un maestro se ne fa un altro”. Il governo è pronto a tagliare ancora nella scuola senza alcuna pietà, orde di professori precari che preannunciano battaglie per vedersi riconosciuto il tanto sospirato “ruolo”, dirigenti scolastici “novelli” il cui pensiero dominante è quello “di far quadrare i conti” nell’ambito delle scarse risorse disponibili assegnate alle scuole, ma intanto migliaia di bambini e di ragazzi restano là, a scuola, in attesa di essere educati e formati!

Rispondi in questo thread

Questo sito utilizza cookies e altre tecnologie di tracciamento per distinguere tra personal computer, impostazioni e scopi analitici/statistici personalizzati, customizzazione dei contenuti e ad serving. Il sito potrebbe contenere cookies di terze parti. Se vuoi continuare a navigare sul sito, le impostazioni attuali saranno mantenute, ma puoi cambiarle in ogni momento. Per maggiori informazioni: Privacy e polizia dei Cookie